Etica e politica

Aggiornamento: 14 set


a cura di Giovanni Cogliandro e Giovanna Costanzo, Orthotes 2022, p. 330


Se la finalità della politica è il “ben governare”, trovando un ordine e una continuità fra interessi differenti, al contrario lo spazio politico appare sempre più il terreno di scontro fra interessi individualistici e universali, fra l’appello alle libertà individuali e la richiesta di una maggiore giustizia sociale. La sfera politica si presenta spesso come oscura e confusa, per la presenza di una pluralità di valori che senza un’istituzione rappresentativa abbastanza potente da legittimare, promuovere e rafforzare qualunque insieme di valori o qualunque gamma di opzioni coerenti e giustificate, finisce per diventare il luogo della dispersione, del vuoto dell’impegno e della ricaduta dentro istanze solipsistiche ed egoistiche. Chiedersi come sia possibile arginare gli esasperati egoismi che attraversano il nostro tempo e se sia possibile intercettare una continuità fra l’agire individuale e quello plurale, significa affrontare questioni complesse che hanno variamente attraversato la modernità. Interrogare il nesso fra etica e politica consente – come mostra questo volume – una ricchezza di riflessioni che possono ravvivare il dibattito pubblico alla luce delle urgenze del presente.


Con saggi di Fabrizia Abbate, Ciro Adinolfi, Francesco Allegri, Fiorella Battaglia, Giulia Battistoni, Laura Bazzicalupo, Federico Bina, Calogero Caltagirone, Laura Leondina Campanozzi, Viola Carofalo, Giovanni Cogliandro, Giovanna Costanzo, Carlo Crosato, Silvia Dadà, Francesca De Simone, Giorgio Erle, Vittoria Franco, Giampaolo Ghilardi, Christoph Lumer, Paolo Monti, Michele Nicoletti, Igor Pelgreffi, Filippo Pianca, Silvia Pierosara, Alberto Pirni, Alice Pugliese, Ivan Rotella, Roberta Sala, Sarah Songhorian

0 visualizzazioni